Ecco come arricchirsi con un terreno abbandonato: la guida

    51
    terreno abbandonato

    Stai valutando l’utilizzo di un terreno abbandonato come forma di investimento? Esistono diversi modi per arricchirsi attraverso l’utilizzo di un terreno abbandonato. Di certo si tratta di una differenziazione degli investimenti che può comportare da un lato un investimento minimo in termini monetari, dall’altro una serie di valutazioni molto più complesse da fare per comprendere bene che tipo di terreno e che rendita aspettarsi.

    Gli attuali cambiamenti climatici e la possibile scarsità d’acqua che compare all’orizzonte dei prossimi anni potrebbe infatti rendere gli investimenti agricoli – generalmente considerati a rischio basso, ma legato ai fattori atmosferici – molto più rischioso che in precedenza. Cosa fare quindi, di un terreno abbandonato sul quale avete puntato per un investimento? Scopriamo insieme alcune delle opzioni.

    Terreno abbandonato: come acquisirlo

    Se siete già proprietari di un terreno che vi è giunto in eredità, potete già passare al prossimo paragrafo. Diversamente vi farà comodo sapere che un terreno può diventare vostro in diversi modi. Potete acquistarlo in compravendita oppure ottenerlo tramite donazione, o testamento. Se avete adocchiato un terreno abbandonato di cui vorreste diventare proprietari, servirà prendere informazioni attraverso la visura catastale o indagando in famiglia, se la proprietà è di qualche affine.

    Un altro modo più rischioso è quello dell’usucapione: consiste nel comportarsi nei confronti di un terreno abbandonato come fosse di tua proprietà: dopo venti anni senza nessuno che ne rivendichi il proprio diritto, diventerà tuo. Si può anche acquisire il diritto di utilizzo di un terreno senza diventarne proprietari, attraverso formule come l’affitto – generalmente molto economico – o l’usufrutto. In entrambi i casi serve una scrittura privata autorizzata e/o registrata presso l’Agenzia delle Entrate.

    Come arricchirsi con un terreno abbandonato

    Bisogna innanzitutto valutare la natura del terreno: la sua edificabilità, la sua posizione, le sue caratteristiche generali. All’interno delle grandi città ci sono due tipologie principali di investimento che possono portare rapidamente del denaro ai proprietari. La prima è quella di costituire dei lotti da orto in affitto, concedendo a chi è interessato la possibilità di coltivare il proprio orto in cambio di denaro. La seconda è quella di riqualificare il terreno costruendovi un impianto sportivo: calcetto e padel sono gli sport maggiormente in voga, ma anche tennis e basket, a seconda dei luoghi, attirano persone e capitali.

    In caso di terreni situati invece in posizioni meno centrali, gli investimenti consigliati riguardano principalmente la coltivazione e l’allevamento. Potendo investire qualcosa in più, la realizzazione di una fattoria didattica, nella quale creare anche un santuario di soccorso e salvezza degli animali domestici e da fattoria, sicuramente vi darà modo di attirare moltissime persone.

    Diversamente sono da tenere in considerazione l’allevamento di lumache e l’apicoltura: entrambi generano prodotti ricercati sul mercato, così come la coltivazione di erbe medicinali ed officinali, fondamentali per l’erboristeria.

    terreno abbandonato