Aprire un conto in banca a zero spese: ecco come fare. “Pazzesco”

    41
    riduzioni busta paga euro sterlina

    Vuoi aprire un conto in banco a zero spese? Non è più così difficile come prima. Sono ormai moltissime le banche che offrono la possibilità di avere conti correnti a zero spese qualora l’apertura e la gestione del conto avvengano completamente – o quasi – online, e quindi senza la necessità di usufruire dello sportello e di una serie di servizi.

    I conti zero spese sono dei prodotti finanziari sempre più diffusi, perché gli istituti annullano i costi di gestione di un normale conto corrente grazie alla digitalizzazione. Ormai quasi tutte le banche sono anche online, e questo permette sempre a più clienti di aprire un conto corrente gratis. A concorrere all’azzeramento delle spese partecipano il non dover pagare imposta di bollo, canone annuo e quasi sempre quelle legate al prelievo, al versamento bancario, ai bonifici, e tante altre spese operative.

    Come aprire un conto in banca a zero spese

    La prima cosa da fare è armarsi di pazienza e di un computer: i conti a zero spese si aprono online, sarà quasi impossibile che la tua banca te ne offra uno in presenza. La pazienza serve, da un lato, ad esaminare tutte le offerte di conto a zero spese, e dall’altra a tenere presente che il canone gratuito viene spesso presentato come tale, ma che è in realtà vincolato a limiti di tempo, di età, o di versamenti sul conto corrente.

    A volte questi conti zero spese sono vincolati a delle attività particolari legate al conto oppure all’età, o ancora ad altri vincoli di utilizzo. Proveremo in questo articolo a capire come aprire un conto in banca a zero spese anche a seconda della tipologia di utenza che rappresenti.

    Ecco alcuni conti zero spese e relativi vincoli

    Se hai meno di 30 anni, ad esempio, avrai un conto con canone gratuito fino al compimento del 30° anno di età con Banca Mediolanum, BNP Paribas, Banca Popolare Sant’Angelo, Banca Widiba, e fino ai 35 anni con Credit Agricole. Banca Widiba, Banca Popolare Sant’Angelo, Banca Mediolanum e Fineco Bank offrono 12 mesi di canone gratuito a tutti i propri nuovi clienti, poi si inizierà a pagare come tutti gli altri, mentre Findomestic Banca offre solo i primi sei mesi.

    Puoi avere un conto in banca a zero spese sempre con Banca BBVA, oppure con ING Direct Conto Arancio purché attivi il Modulo Zero Vincoli entro il 29 Settembre 2022 e poi, dopo il primo anno al massimo, accrediti lo stipendio/pensione sul conto oppure versi almeno 1000 Euro al mese, oppure con IBL Banca purché la giacenza media sia di almeno 5mila euro oppure vi sia almeno un vincolo attivo. Anche Banca Findomestic offre canone gratuito sempre con l’accredito di stipendio o pensione di almeno 500 Euro al mese.

    conto corrente zero spese