Qual è il libretto postale più raro in assoluto? Ecco la risposta

Anche il Libretto Postale può rientrare tra gli oggetti di collezionismo che acquisiscono valore col passare del tempo. Il libretto postale era un metodo di risparmio e di investimento particolarmente diffuso nella prima metà del XX secolo e arrivato fino ai giorni nostri. Oggi i libretti postali non rappresentano più una forma di investimento, ma di deposito.

Con la privatizzazione delle Poste Italiane, infatti, i Libretti Postali hanno smesso di essere associati a titoli di Stato e hanno offerto interessi sempre più bassi, fino ad arrivare a cifre del tutto residuali. In passato invece offrivano notevoli rivalutazione del capitale ed erano tantissimi i risparmiatori che sceglievano questo strumento. Questo ha creato, oltre al fenomeno dei “libretti ritrovati”, anche una nicchia di collezionismo riservata al libretto postale. In questo articolo proviamo ad individuarne alcuni dei più rari in assoluto.

Libretti Postali rari: alcuni esempi

Si trovano abbastanza facilmente in vendita libretti postali rari di vario tipo. Ovviamente la maggioranza dei libretti al portatore sono stati ritirati dalle poste alla liquidazione delle somme con i loro interessi, dunque se ne trovano di diversi tipi ma non sono poi così frequenti.

Un primo esempio è il Libretto Ufficiale delle poste italiane comprensivo dei francobolli celebrativi e commemorativi emessi dall’amministrazione postale italiana nell’anno 1988. Questo oggetto venduto su un sito specializzato costa 45 Euro. Un libretto filatelico Sassone 13 siglato Cilio, con blocco di 4 es. da 25 lire Siracusana all’interno, perfetto e non comune, costa invece ben 180 Euro.

Il libretto postale più raro: ecco quale

Ma le vere rarità si trovano, come spesso succede, in asta. Il libretto postale più raro che la nostra redazione sia riuscito ad inviduare è un esemplare di libretto di riconoscimento postale, affrancato con 1 lira floreale e c.60 michetti rosso, con l’annullo del servizio di vaglia postali di Napoli, datato 23.2.1922 e completo di cedole non utilizzate. Un libretto di assoluto pregio che proviene da collezioni private e che è acquistabile per 250 Euro.

 

libretto postale raro