Bonus 200, ecco chi potrà richiederlo e come: la guida

29
bonus 200 euro

Il bonus 200 euro è stato uno dei numerosi bonus concepiti in questo 2022, molto travagliato dal punto di vista delle varie forme di crisi che si sono manifestate sotto la condizione economica, sociale e politica, sia già native nel nostro paese ma anche causate o aggravate da situazioni “esterne”. Questa forma di agevolazione nella sua forma più diffusa è stata resa disponibile dall’esecutivo Draghi nella fase centrale dell’anno, corrispondente ad un importo di 200 euro concepito per le fasce di popolazione (lavoratori e pensionati) sotto una fascia di reddito, in modo automatico, in busta paga o direttamente sulla pensione, nei mesi di giugno e luglio 2022.

Bonus 200, ecco chi potrà richiederlo e come: la guida

Il Bonus 200 euro è stato concepito anche per gli autonomi e liberi professionisti, come sancito dal decreto che ha già permesso l’istituzione di questa forma di “pagamento” attraverso il riconoscimento di una indennità una tantum per i lavoratori autonomi e i professionisti. Il Bonus 200 euro è stato concepito per fornire un aiuto economico in vista dell’aumento dei prezzi dovuto soprattutto all’inflazione.

Il decreto anche nella versione per gli autonomi è pronto a “sbarcare” in Gazzetta ufficiale per tutti i lavoratori autonomi e i professionisti iscritti all’INPS e alle Casse private di previdenza che, nel periodo d’imposta 2021, abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro, esattamente lo stesso limite sancito per i già citati pensionati e lavoratori dipendenti.

Secondo varie fonti come l’Adepp, l’Associazione degli Enti pensionistici, la data che sancirà l’inizio per presentare le domande è il 15 settembre 2022. Le modalità per fare richiesta saranno fornite nel dettagli direttamente dagli enti previdenziali ai quali risultano iscritti i richiedenti. Le modalità di presentazione saranno definite dai singoli enti previdenziali.

E’ molto probabile che attraverso i portali degli enti (come l’INPS), sarà possibile effettuare una domanda telematica per la ricezione del bonus, operazione ugualmente effettuabili attraverso l’operato di un qualsiasi CAF/Patronto presente sul territorio nazionale.

bonus 200 euro