Quanto vale questo vecchio libretto postale? La risposta toglie il fiato

49
libretto postale raro

Tra i tanti oggetti di collezionismo rari e antichi che possono acquisire un certo valore col passare del tempo, ci sono anche i libretti postali. Parliamo chiaramente di quei libretti che non hanno più la possibilità di essere riscattati. La maggior parte di essi, chiamati libretti al portatore, vennero aperti prima e dopo le due guerre mondiali come forme di risparmio da tantissimi italiani.

Col passare del tempo questi libretti hanno fruttato interessi, e alla loro chiusura sono stati ritirati dalle Poste Italiane. Per questo oggi un libretto postale antico non ritirato può valere una somma interessante. Oggi i libretti postali non sono ritenuti più così convenienti e costituiscono una forma di deposito del denaro e non di investimento. Nella nicchia del collezionismo nella quale rientrano i libretti postali, troviamo anche altri tipi di libretto. Scopriamo qualcosa in più in quest’articolo.

Libretti rari: alcuni esempi

Come abbiamo appena accennato non sono soltanto i libretti postali ad essere considerati rari e oggetti da collezione. Cercando “libretti d’epoca” su Ebay è infatti possibile imbattersi in rare pubblicazioni associate alla vendita di oggetti, libretti religiosi. Quelli che sembrano aver maggior valore sono però i libretti di circolazione di vecchi autoveicoli e motoveicoli.

Tra vecchi trattati e libretti d’opera d’epoca, si trovano abbastanza facilmente in vendita anche libretti postali. Un primo esempio è il Libretto Ufficiale delle poste italiane comprensivo dei francobolli celebrativi e commemorativi emessi dall’amministrazione postale italiana nell’anno 1988. Questo oggetto venduto su un sito specializzato costa 45 Euro. Un libretto filatelico Sassone 13 siglato Cilio, con blocco di 4 es. da 25 lire Siracusana all’interno, perfetto e non comune, costa invece ben 180 Euro.

Il libretto postale più raro: ecco quale

Vale ben 250 Euro il libretto postale più raro che la nostra redazione sia riuscita ad individuare. Si tratta di un antico esemplare, ormai secolare, di libretto di riconoscimento postale. È affrancato con 1 lira floreale e c.60 michetti rosso. Vede presente l’annullo del servizio di vaglia postali di Napoli. La data al timbro è 23.2.1922 ed è completo di cedole non utilizzate. Si tratta di un oggetto rarissimo e di pregio appartenente ad una collezione privata. È possibile acquistarlo in asta online.

libretto postale raro