Allerta Postepay: ecco cosa non si potrà più fare, pazzesco

I pagamenti con il contante diminuiscono sempre di più e crescono notevolmente, invece, le carte prepagate e i vari conti correnti, una carta molto diffusa è la Postepay.

Postepay S.p.A.: si tratta di un’azienda italiana che è nata dal gruppo di Poste Italiane S.p.A. e che commercializza un’omonima serie di carte prepagate, fornendo servizi di telefonia mobile e fissa attraverso il suo marchio PosteMobile. Con il termine “Postepay” si è soliti intendere la nota carta prepagata o carta di debito erogata inizialmente direttamente da Poste Italiane ma che ha poi sviluppato la società per azioni Postepay, affiliata alle Poste.

Le funzionalità di questa carta prepagata, che è maggiormente diffusa soprattutto nella sua variante “classica”, ovvero quella gialla e quella Evolution che è dotata di codice IBAN e che è parecchio utilizzata sia per i pagamenti online sia per i bonifici, rappresenta probabilmente la soluzione più semplice, efficace ed immediata al posto di aprire un conto corrente vero e proprio.

Nel corso del tempo inoltre la “famiglia” si è alquanto allargata con l’arrivo della Digital, carta prepagata totalmente virtuale ma che resta sfruttabile anche con l’app ufficiale Postepay per poter pagare attraverso i POS, tramite uno smartphone dotato di dispositivo “NFC” (una funzionalità comunque estesa a tutti gli altri prodotti del genere) e la Green, specificatamente creata a posta per i minorenni.

Un prodotto così tanto diffuso, però, si presta purtroppo benissimo anche ad essere particolarmente “sfruttata” per le varie truffe e i tanti raggiri online: ecco i motivo per cui anche Postepay ha dovuto sottostare ad alcune ultime regolamentazioni relative proprio alla sicurezza online.

Già da n po’ di tempo infatti le Postepay, essendo basate su un circuito Visa o Mastercard (a seconda di quale versioni si tratta) necessitavano l’autorizzazione ad uno specifico pagamento al fine di fornire un ulteriore “ostacolo” a tutti i malintenzionati.

Tale autenticazione, che arriva in genere tramite un sms al telefono associato, oppure tramite una notifica da parte dell’app, è fortunatamete sempre più diffusa.

Tutti quei portali che ancora non la utilizzano sono sempre più in minoranza e solitamente vengono anche additati come “poco sicuri” da parte delle varie community. Una cosa che possiamo consigliarvi è quella di avere una Sicurezza Web Postepay, possibilmente da associare ad n numero di telefono collegato direttamente al proprio account Postepay, operazione che è tranquillamente fattibile fare attraverso la stessa app.