Trova questo libretto postale e diventi ricco: ecco quale cercare

90
libretto postale

Il libretto postale è una delle più comuni e riconosciute metodologie per “mettere da parte il denaro” senza far ricorso ad una forma di banca o istituto di credito relativo.

Anche se da molti anni anche Poste Italiane ha ramificato il proprio comparto di servizi nel contesto finanziario con l’istituizione di Banco Posta, il libretto costituisce la forma più semplice ed antica di conservazione del denaro, così diffusa da essere entrata a far parte dell’immaginario collettivo.

Trova questo libretto postale e diventi ricco: ecco quale cercare

Si tratta tecnicamente della forma “light” di un libretto di risparmio bancario, quindi uno strumento telematico finanziario concepito per l’accumulo di denaro. Il libretto postale non ha costi veri e propri e gode di una sorta di “protezione” da parte della Cassa Deposito e Prestiti, godendo della protezione dello Stato Italiano, può essere facilmente aperto o chiuso senza costi ed in qualsiasi momento. Formalmente esiste dalla seconda metà del 19° secolo, anche se con il 20° secolo è divenuto realmente diffuso, così tanto che ogni anno Poste Italiane deve prodigarsi a chiudere un’ingente quantità di libretti postali divenuti oramai dormienti, ossia in “stand by” a causa di un’inattività di oltre 10 anni.

Se il titolare, una volta esortato a prendere provvedimenti, non effettua operazioni per riattivare il libretto postale, questo viene chiuso in modo definitivo se presenta un saldo pari a 100 euro o cifra superiore. L’importo presente precedentemente sul libretto non viene tuttavia perso per sempre, ma solo “spostato” su un fondo Consap gestito dalalo stato. E’ comunque possibile riottenere il denaro attraverso una specifica richiesta da parte del titolare o di chi che fa le veci.

Ogni anno Poste Italiane gestisce questo fenomeno ed alcuni di questi libretti hanno nel frattempo accumulato una grande quantità di denaro. E’ possibile dare un’occhiata al comparto dei libretti dormienti, ossia quelli che entro il prossimo anno subiranno questa sorte se non movimentati prima attraverso QUESTO indirizzo.

libretti postali