Ecco come versare contanti in banca senza rischi: “attenzione”

    15
    limiti contanti Conto limiti contante

    Il concetto di contante rappresenta qualcosa che viene parzialmente “osteggiato” o comunque “limitato” da oramai diversi anni, direttamente dalla maggior parte degli stati europei. L’Italia fa parte di questa categoria in quanto rispetto a nazioni come la Germania utilizza ancora piuttosto intensamente il denaro liquido, che rappresenta ancora la soluzione più utilizzata. Per limitarne l’utilizzo oltre ai già citati limiti di cui già abbiamo parlato, sono stati rafforzati i controlli legati al contante per limitare e disincentivare operazioni che possono evidenziare riciclaggio di denaro, evasione fiscale e lavoro nero.

    Ecco come versare contanti in banca senza rischi: “attenzione”

    Anche versare i contanti, essendo un’operazione decisamente popolare e comune, può finire “sotto la lente di ingrandimento” dei controlli dell’Agenzia delle Entrate, sopratutto quando gli importi si fanno sostanziosi. Non è sufficiente “dilazionare” i versamenti in più parti in quanto i controlli fanno riferimento ad un arco temporale di un anno intero. Non ha effetto versare i contanti sul conto di un parente pensionato o nullatenente, visto che anche in questo caso i controlli non si “fermano”.

    Solitamente i controlli “scattano” quando viene effettuato un versamento superiore a 1000 euro per singola operazione, in particolar modo se questi risultano essere stati effettuati a cadenza regolare. Per cifre superiori a 1000 euro è consigliabile presentare una prova scritta della provenienza del denaro in modo tale da dimostrare che la stessa è appunto non imponibile o già tassata. Alcune entrate infatti non devono essere tassate dallo stato, come le vincite delle scommesse e del gioco d’azzardo, le donazioni, gli importi di denaro ottenuti dietro la vendita di beni, i rimborsi spese e altre forme che sono esentate dalla tassazione, oppure come nel caso delle vincite, già risultano tassate preventivamente. In questo caso è sicuramente utile allegare un documento che ne attesti la veridicità.

    Risulta anche utile effettuare il versamento solo di una parte minima dei contanti ricevuti e una tantum.

    limiti contanti