Shiba Inu può farti diventare ricco? Ecco il parere dell’esperto

    20
    shiba inu

    In pochissimo tempo, approssimativamente circa un anno e mezzo, Shiba Inu ha conquistato l’interesse di migliaia di investitori e semplici curiosi, in quanto ha manifestato un aumento di valore difficilmente pronosticabile durante le prime settimane di sviluppo. Da semplice “concorrente” e rivale di Dogecoin, Shiba Inu oltre a condividere il cane simbolo del logo, apparentemente ha voluto ripercorrere il successo virale che ha tratto grande vantaggio dal “chiacchiericcio” sul web.

    La valuta con il cane

    L’epopea di Shiba Inu, una valuta che fa parte di un complesso ecosistema basato sulla blockchain di Ethereum, è iniziata nell’estate 2020: si tratta di un progetto nato da 0, da parte di uno sconosciuto autore che si fa chiamare tutt’ora Ryoshi, che ha permesso lo sviluppo di una intensa community. Rispetto a Dogecoin che ha trovato applicazione e diffusione sopratutto attraverso la natura scherzosa e meme, Shiba Inu ha dal principio affermato di voler rappresentare una valida alternativa alle criptovalute tradizionali.

    A garantire il successo di questi token, che avevano un valore risibile al momento del primo sviluppo sono stati indubbiamente i cosiddetti influencers come Vitalik Buterin, ossia il co-fondatore di Etherum che fin dal principio ha acquistato un grande numero di token SHIB, facendosi da portavoce e pubblicizzando la valuta. Gran parte di questi sono stati distrutti e una piccola parte è stata devoluta in beneficienza, facendo quindi aumentare la richiesta ed il valore: in pochissimi mesi, grazie anche a continue capitalizzazioni, il valore è cresciuto a dismisura e tantissimi investitori che avevano acquistato i token principalmente “a fondo perduto”, hanno trovato una vera e propria miniera d’oro.

    Shiba Inu può farti diventare ricco? Ecco il parere dell’esperto

    Come altre valute, Shiba Inu sta affrontando una fase di “stanca”, ma è ancora affidabile? Probabilmente si perchè la community è viva e vegeta e l’utilizzo della blockchain di Shiba Inu resta assolutamente di buon livello. Tuttavia non conviene puntare cifre considerevoli con la speranza di un nuovo “boom” di valore, visto che oramai l’effetto sorpresa è terminato. I token SHIB possono trovare una nuova dimensione nel mercato delle criptovalute tradizionali.

    shiba inu