“Cosa succede se non pago il canone Rai?” Ecco le conseguenze

    22
    canone-rai

    La tassa televisiva non è tra le più elevate in assoluto, anzi risulta essere tra le meno “invasive”, sopratutto da quando è stata “rateizzata”, ma resta una delle meno apprezzate e “digerite” dalla popolazione italiana. Solitamente viene associata al termine diffuso di Canone Rai, ossia una forma di pagamento, da oramai molto tempo obbligatorio per qualunque tipologia di cittadino munito di qualsiasi forma di apparecchio televisivo (sono esclusi dal pagamento altre forme di trasmissione come lo streaming, ad esempio, che non fa uso di antenna).

    Tassa poco gradita

    Anche se viene chiamato Canone, la tassa televisiva è sostanzialmente tale, in quanto non rappresenta un pagamento su base volontaria come viene spesso percepito tutt’ora: si tratta di una imposta regolarizzata a foraggiare lo sforzo del servizio pubblico nazionale ma che garantisce anche allo stato un’importante livello di entrate economico. Attualmente il Canone Rai è stato dilazionato in 10 rate da 9 euro l’una, per un totale di 90 euro annui, anche se a partire dal prossimo anno, come reso ufficiale da diversi esponenti del governo la tassa televisiva ritornerà sotto forma di pagamento unico, anche se non è ancora chiaro quali saranno le novità nello specifico.

    “Cosa succede se non pago il canone Rai?” Ecco le conseguenze

    Trattandosi di un’imposta quindi, è bene ricordare che anche se non tutti pagano il Canone Rai in maniera lecita o meno (possono chiedere l’esenzione chi non è munito di tv, oppure gli anziani over 75 entro una determinata soglia di reddito, ad esempio). Se molti pagano la bolletta della luce “scartando” il Canone Rai può essere sviluppata una sanzione amministrativa fino da 2 a 6 volte l’importo annuo del canone Rai, quindi da 180 a 540 euro, alla quale va aggiunto anche l’importo corrispondente della tassa evasa.

    Se questo comportamento viene perseguito nel tempo, l’Agenzia delle Entrate apre un fascicolo che prevede l’iter tradizionale concepito per qualsiasi altra forma di tassa, che prevede il sollecito di pagamento, prima che scatti l’opera di sviluppo di una cartella esattoriale, con il possibile pignoramento.

    Canone Rai