Incredibile, ecco chi non deve più pagare il canone Rai

Il Canone Rai è una tassa che si paga di solito insieme alla bolletta della corrente elettrica, ma fortunatamente ci sono alcuni soggetti esenti. Ecco chi non deve più pagare il Canone Rai 2022

Ecco chi non dovrà più pagare il canone Rai

Gli esonerati dal canone, sono diverse categorie. Chi non ha una TV in casa, ha infatti diritto all’esonero dal canone TV.  In linea generale però sono tutti tenuti a pagare la tassa di 90 euro.

Entro la fine di gennaio l’esonero spetta per tutto l’anno, mentre chi salta il primo appuntamento può fare domanda entro il 30 giugno 2022 e beneficiarne per il secondo semestre.

L’esenzione dal canone Rai 2022 di abbonamento alla TV spetta a:

  •  agli anziani con redditi bassi,  fino ad 8mila euro. Per i quali i termini da rispettare sono differenti: la prima scadenza era il 30 aprile, la seconda il 22 agosto.
  • Militari delle Forze Armate Italiane: ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate. Inoltre se un membro delle Forze Armate si trova in un appartamento privato situato all’interno di una struttura militare non è esonerato dal pagamento del canone;
  • Militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato;
  • Agenti diplomatici e consolari: solo per quei Paesi per cui è previsto lo stesso trattamento per i diplomatici italiani;
  • Rivenditori e negozi in cui vengono riparate TV.

Soffermiamoci quindi nel dettaglio sulle regole per fare domanda di esenzione e sulle scadenze da tenere a mente.

canone-rai

Come fare la domanda per l’esonero del Canone Rai

Ecco quindi quali sono gli apparecchi la cui detenzione comporta l’obbligo di pagare il canone annuale di 90 euro e quelli per i quali non è dovuto:

  • Scheda per computer dotata di sintonizzatore radio/TV;
  • Decoder per la TV digitale terrestre;
  • Ricevitore radio/TV satellitare;
  • Riproduttore multimediale, dotato di ricevitore radio/TV, senza trasduttori (per esempio,
    Media Center dotato di sintonizzatore radio/TV)
  • Videoregistratore dotato di sintonizzatore TV;
  • Chiavetta USB dotata di sintonizzatore radio/TV;
  • PC senza sintonizzatore TV
  • monitor per computer
  • casse acustiche
  • videocitofoni.

Presentare la domanda non è difficile, magari però bisogna aiutare gli anziani a farla per evitare che gli siano scalati soldi inutilmente.

Di norma, il modulo di domanda deve essere presentato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento. La “Dichiarazione sostitutiva di non detenzione di un apparecchio televisivo” è disponibile sul portale “agenziaentrate.gov.it” sezione “Schede informative e servizi – Agevolazioni – Canone TV – Casi di esonero – Contribuenti con utenza elettrica per uso domestico residenziale”. Si potrà inviare in modalità telematica.