Ecco quanto valgono i due euro più rari del mondo: il dato sorprende tutti

37
due euro

L’euro ha indubbiamente avuto un ruolo estremamente polarizzante ma allo stesso tempo molto importante nell’ambito economico per le nazioni del vecchio continente, che dalla fine del 20° secolo ha di fatto messo in atto, attraverso la Comunità Europea prima e l’Unione Europea poi, una vera “rivoluzione” nell’ambito delle nostre abitudini.

L’euro ha iniziato a sostituire le storiche valute continentali, rappresentando quindi una sorta di enorme cambiamento da ogni punto di vista, sviluppando sia sentimenti favorevoli, in quanto l’euro serve anche per “legare” politicamente le nazioni ma anche il concetto di sovranismo, scaturito dall’euroscetticismo. Dal punto di vista collezionistico invece, in particolar modo i due euro a costituire la maggiore “fonte di interesse”.

Ecco quanto valgono i due euro più rari del mondo: il dato sorprende tutti

Quali sono? Indiscutibilmente quelli realizzati dalle piccole nazioni, come San Marino, il Vaticano, e il Principato di Monaco, realtà che spesso non fanno parte dell’Unione Europea in senso lato, ma essendo “fisicamente” parte di nazioni che invece ne fanno parte, battono la propria moneta, e ad essere particolarmente interessanti sono per forza di cose le emissioni commemorative, ossia quelle realizzate da parte dei singoli stati in anni specifici e particolari.

Quelli più rari sono sicuramente i primi emessi per conto del Principato di Monaco, nel 2007. Noti anche come due euro Grace Kelly, rappresentano un omaggio all’attrice statunitense, naturalizzata monegasca, venuta a mancare nel 1982 in un incidente stradale. 25 anni dopo il Principato, attraverso la zecca francese, ha emesso proprio queste monete in una tiratura molto limitata per i collezionisti.

Il valore “base”, già molto alto, pari a circa 1000 euro, è rapidamente più che raddoppiato, ed oggi una moneta da due euro con il volto di Grace Kelly vale mediamente 2500 euro.

In alcuni casi, emissioni particolarmente ben conservate sono state vendute all’asta anche per cifre molto più alte, in alcuni casi superiori a 10 mila euro.

due euro